Depurazione acque reflue: il modo giusto di restituire l’acqua all’ambiente

La depurazione acque reflue è un processo necessario da fare, per la salvaguardia dell’ambiente. Le industrie, attività sociali e ricreative, soprattutto in ambito urbano, utilizzano una grande quantità di acqua. Di conseguenza vengono prodotti molti scarichi che, prima di essere restituiti all’ambiente, necessitano di essere sottoposti ad un trattamento di depurazione acqua reflue. Questo perché, mentre una volta le acqua reflue urbane erano facili da smaltire in quanto contenevano solo sostanze biodegradabili, adesso le cose sono notevolmente cambiate ed i rifiuti sono tossici o chimici. Per questo motivo non è possibile restituire le acque reflue direttamene all’ambiente, ma bisogna trattarle in quanto fiumi, laghi ed il mare non sono in grado di ricevere una tale quantità elevata di sostanze inquinanti. Per salvaguardare l’ambiente è necessario procedere alla depurazione acque reflue.

La depurazione acque reflue è un argomento molto importante al giorno d’oggi, ecco perché sono state emesse delle normative al riguardo, che limitano i valori di concentrazioni di determinate sostanze. Questo significa che è fondamentale sottoporre tali acqua ad un trattamento di depurazione specifico, in modo tale da poter, una volta terminato, provvedere al reinserimento delle acque reflue all’ambiente.

Esistono vari metodi di depurazionw acqua reflua, che possiamo dividere in 4 grandi categorie:

  • Trattamenti primari;
  • Trattamenti biologici;
  • Trattamenti terziari;
  • Sistemi di disinfezione.

I trattamenti primari sono utili per rimuovere i sedimenti solidi che potrebbero causare ingorghi a tubature e pompe di scarico. In questa categoria rientrano ad esempio le griglie a gradini, a nastro, a dischi e a tamburo rotante.
 
I trattamenti biologici sono utilizzati invece per rimuovere tutte le sostanze organiche biodegradabili, sia sospese che solubili, convertendole in fango sedimentabile e trattabile. In questa categoria rientrano i biodisci, bioarettori e le membrane a fibra cava. Si tratta di sedimentazione secondaria e ossidazione aerobica.
 
I trattamenti terziari sono molto utilizzati dai depuratori, in modo tale da rendere possibile il riutilizzo dell’acqua in campo industriale ed agricolo. Sono sistemi di filtrazione finale ampiamente utilizzati e comprendono i filtri a dischi, membrane di ultrafiltrazione, filtri a sabbia e carboni attivi. Questi trattamenti puntano al riuso delle acque reflue trattate.
 
I sistemi di disinfezione servono ad eliminare i microrganismi patogeni presenti nelle acque reflue. In questo modo si eliminano tutti i batteri e le sostanze tossiche. In questa categoria rientrano i sistemi a raggi ultravioletti, cloro gas, elettro colorazione e biossido di cloro.
 
Chiedete ai nostri esperti per preventivi su misura e maggiori informazioni sulla depurazione acque reflue.

Contattaci
Contattaci per avere un semplice consiglio, un preventivo e/o un sopralluogo gratuito per trovare la migliore soluzione per le tue esigenze! Operiamo in tutta Italia.