Cosa Sono i Colibatteri in Acqua: un Rischio da Conoscere

Cosa sono i colibatteri nell’acqua? Cosa rappresenta la presenza di questi microrganismi nell’acqua potabile? Partiamo con una premessa importante: attualmente è molto difficile che l’acqua fornita dalla rete idrica e indicata come potabile risulti contaminata da colibatteri. Questo perché la depurazione dell’acqua dai colibatteri avviene nelle prime fasi di trattamenti e i controlli compiuti sulla purezza dell’acqua stessa sono continui e attenti. Ma questo non può escludere che, in casi eccezionali, si riscontri la presenza dei colibatteri nell’acqua potabile. Uno dei casi più diffusi è quello degli eventi alluvionali, che portano a sversare l’acqua dell’impianto fognario all’esterno: quest’acqua viene normalmente dispersa nei fiumi, laghi o in mare, ma può anche andare a inquinare le riserve di acqua freatiche. E le conseguenze di questa situazione possono essere anche molto gravi.

Cosa sono i colibatteri in acqua? I possibili rischi

I microrganismi di vario genere si trovano in gran numero in natura: sono invisibili all’occhio umano, ma sono presenti nel terreno, negli alimenti, nell’aria e nell’acqua. È importante ricordare che la maggior parte dei microrganismi non sono pericolosi per l’uomo, anzi sono necessari allo svolgimento delle normali funzioni dell’organismo. Solo una piccola parte dei microrganismi possono creare malattie o sono pericolosi per le persone maggiormente esposte alle malattie (immunodepressi).

I microrganismi presenti nell’acqua e che possono causare problemi alla salute umana si dividono in tre grandi categorie:

-batteri: si tratta delle forme di vita più diffuse sulla terra. Molti dei batteri che si trovano nell’acqua, nell’aria, nel terreno e negli alimenti non sono pericolosi per l’uomo, anzi sono indispensabili per la vita. A questa categoria appartengono i colibatteri e coliformi fecali, che sono presenti in numero elevato nelle feci umane e animali;

-virus: i virus sono organismi parassiti (che cioè vivono e si riproducono solo all’interno di cellule ospiti) e che possono causare infezioni anche gravi. Sono di dimensione minore rispetto a batteri e non sono naturalmente presenti all’interno del corpo umano. Quando un virus abbandona il corpo che lo ospita (normalmente attraverso una secrezione corporea) può infettare anche l’acqua;

-protozoi: i protozoi sono forme viventi unicellulari, che hanno un particolare metabolismo e un sistema di alimentazione molto complessi.  I protozoi in grado di riprodursi all’interno del corpo umano sono presenti in molte acque, soprattutto se contaminate da depositi fecali. La pericolosità dei protozoi è che sopravvivo alle normali procedure di disinfezione, e possono essere eliminati dall’acqua sola attraverso un sistema di filtrazione.

Cosa sono i colibatteri in acqua: le percentuali di rischio

Ma bisogna ricordare che non è detto che con l’immediato contatto con i colibatteri causi un’infezione batterica o virale: molto dipende dalla carica batterica o virale dell’acqua (cioè dal numero di virus e batteri presenti all’interno), ma anche dal sistema immunitario dell’ospite. Nel caso di sistemi immunitari forti, è possibile che un attacco batterico e virale porti comunque effetti molto contenuti. In caso invece di soggetti come bambini e anziani o soggetti con un sistema immunitario depresso, i rischi sono più elevati: si può partire dai semplici problemi all’apparato digerente a patologie anche molto gravi.

Cosa sono i colibatteri in acqua: come difendersi?

Per fortuna esistono diversi sistemi, utilizzabili anche a livello domestico, che permettono di difendersi dai colibatteri: in particolare, contro questi microrganismi risultano molto efficaci i sistemi di disinfezione basati sul cloro (diffusi soprattutto per il trattamento di acque da utilizzare in piscina): un difetto che si può riscontrare in questo sistema di disinfezione, quando venga utilizzato per il trattamento dell’acqua potabile, è che altera (anche di molto) il sapore dell’acqua, rendendolo spesso poco gradevole. Inoltre, grandi concentrazioni di cloro possono causare disturbi a livello dell’apparato gastrointestinale. Dobbiamo poi ricordare che protozoi e virus non vengono eliminati dalla disinfezione tramite cloro.

Per avere una depurazione e disinfezione completa, la soluzione migliore rimane quella di affidarsi a un sistema di depurazione basata su un filtro a osmosi inversa: questo sistema infatti si basa su una serie di membrane ultra sottili, che sono in grado di bloccare meccanicamente sia i batteri, che i virus, altri microrganismi e metalli pesanti.

Abbiamo visto cosa sono i colibatteri in acqua e quale rischi rappresentano: se vuoi avere maggiori informazioni sui sistemi di depurazione domestica dell’acqua contatta i nostri esperti che saranno in grado di rispondere a tutte le tue domande.

Contattaci
Contattaci per avere un semplice consiglio, un preventivo e/o un sopralluogo gratuito per trovare la migliore soluzione per le tue esigenze! Operiamo in tutta Italia.