Abbassare il Ph della Piscina: Come Possiamo Farlo?

Come possiamo abbassare il ph della piscina? È importante conoscere strumenti e prodotti che sono a disposizione per regolare il ph della nostra piscina, che sia fuori terra o interrata. Bisogna ricordare che il mantenimento del giusto ph dell’acqua della piscina è un’operazione fra le più importanti e basilari per garantire il maggior comfort nell’utilizzo della piscina stessa. In particolare, considerando il valore del ph dell’acqua in una scala da 0 a 14, il valore ideale per l’acqua della piscina è compreso fra 7,2 e 7,6. Ma perché va mantenuto proprio questo range di valori del ph? In primo luogo mantenere il ph dell’acqua entro questi valori permette di evitare le irritazioni a pelle e occhi che un ph troppo basso o troppo elevato possono causare.

In secondo luogo, mantenere il ph entro questo range rappresenta la situazione ottimale per il funzionamento di tutti gli altri prodotti che sono necessari al trattamento delle acque di piscina (per esempio un disinfettante come il cloro): infatti, valori troppo alti o troppo bassi del ph possono influenzare le reazioni chimiche che sono alla base del funzionamento di tali prodotti, rendendoli troppo o troppo poco efficaci.

Abbassare ph piscina: misurare il ph

La prima operazione da svolgere è ovviamente quella di controllare quale sia l’effettivo ph dell’acqua della piscina. Per fare questo è possibile utilizzare uno dei diversi tester che si trova in commercio: i più semplici e più diffusi sono i test in blister, che comprendono reagenti e provetta da utilizzare con l’acqua della piscina. Si tratta di prodotti semplici da utilizzare, non perfettamente accurati (anche se è possibile regolarsi senza problemi su di essi) e dal conto assolutamente contento. Esistono poi dei tester elettronici: si tratta di strumenti che utilizzano delle strisce monouso da inserire in acqua e che danno un risultato molto accurato in tempi rapidi.

Abbassare ph piscina: i prodotti chimici

Dopo aver valutato il livello di ph dell’acqua della piscina è possibile intervenire per modificarlo e riportarlo nel range ottimale: per fare questo esistono ovviamente degli appositi prodotti chimici, normalmente nel formato liquido o granulare. Questi prodotti sono studiati per aumentare il ph dell’acqua (e sono indicati con il simbolo ph+) oppure per diminuirlo (e allora recano il simbolo ph-). Per quel che riguarda le dosi e il sistema di utilizzo, è ovviamente necessario seguire le indicazioni contenute sul contenitore del prodotto stesso.

Abbassare ph piscina: i prodotti naturali

Se si vuole evitare l’utilizzo di prodotti chimici, è possibile optare per una soluzione naturale utile a regolare il ph dell’acqua della piscina, sfruttando le proprietà del sale. Attraverso un apposito strumento che va collegato alla piscina infatti il sale viene trasformato in acido ipocloroso (che agisce come un disinfettante  e un ossidante per l’acqua), che, svolta la sua funzione, si trasforma nuovamente in sale e si disperde nell’acqua senza alcuna conseguenza. Si tratta di un sistema privo di controindicazioni e comunque economico, perché la quantità di sale necessaria alla regolazione del ph della piscina è effettivamente minima.

Un altro sistema di regolazione del ph dell’acqua molto efficace è rappresentato dall’ossigeno attivo: si tratta di una sostanza adatta anche nel caso gli utilizzatori abbiano sviluppato particolari allergie alle sostanze chimiche e che può essere dosata manualmente oppure utilizzando un apposito strumento. Ovviamente tutti questi trattamenti vanno abbinati a un sistema di sterilizzazione dell’acqua, necessario per eliminare i batteri: il sistema più utilizzato è normalmente a base di cloro, ma si rivelano anche molto efficaci le lampade a raggi UV. Da non dimenticare poi la pulizia meccanica della piscina, che deve essere quotidiana durante il periodi di utilizzo e che è necessaria a eliminare tutte quelle sostanze (si può pensare alle piume dei volatili oppure alle foglie) che intorpidiscono l’acqua e che possono essere fonti di batteri.

Abbiamo visto come abbassare il ph della piscina e regolarlo in modo che il bagno risulti sempre confortevole: se vuoi maggiori informazioni sul trattamento e la disinfezione dell’acque della piscina, contatta i nostri esperti, che sapranno rispondere a tutte le tue domande e potranno suggerirti la soluzione migliore a seconda delle tue esigenze.

Contattaci
Contattaci per avere un semplice consiglio, un preventivo e/o un sopralluogo gratuito per trovare la migliore soluzione per le tue esigenze! Operiamo in tutta Italia.