Cloratori per Acqua da Piscina? Una Scelta Naturale ed Economica

I cloratori per acqua di piscina sono probabilmente il sistema più naturale (e salutare) si ottenere un’acqua sempre limpida e allo stesso tempo batteriologicamente pura: e tutto questo senza la necessità di maneggiare pastiglie di cloro o altri additivi chimici. Infatti questo tipo di sostanze va utilizzato e dosato con tutte le cautele del caso, in primo luogo perché può dare dei problemi nel momento in cui lo si utilizza, se non si seguono le precauzioni indicate come necessarie.

 

Inoltre l’utilizzo dei cloratori per acqua di piscina evitano anche le conseguenza negative di un eccesso di cloro nell’acqua che potrebbero essere patite dai bagnanti (pensiamo per esempio ai fastidi a livello respiratorio o al bruciore agli occhi, un classico sintomo della presenza eccesiva di cloro, che tende a evaporare e a essere inalato dai fruitori della piscina) e dalle strutture della piscina stessa.

 

E i cloratori per acqua da piscina utilizzano una delle sostanze più semplici a nostra disposizione per produrre il cloro necessario alla disinfezione dell’acqua: il comune sale o meglio il cloruro di sodio. Ma perché il cloro prodotto tramite un cloratore per acqua da piscina può essere considerato più naturale, rispetto all’utilizzo delle pasticche o delle soluzioni granulari di cloro normalmente utilizzate nella disinfezione delle acque?

 

Questo accade perché il cloruro di sodio viene disciolto direttamente nell’acqua e grazie ai cloratori per acqua di piscina subisce un processo di elettrolisi salina e viene trasformato in cloro, definito naturale perché privo dell’isocianuro e delle altre sostanze chimiche che sono normalmente utilizzate come additivi (per esempio stabilizzanti) nelle forme di cloro disinfettante normalmente utilizzato e che possono essere fastidiosi per le persone.

 

Ma come funziona una piscina ad acqua salata? Vediamo i passaggi su cui si basa questo semplice ed efficace sistema di disinfezione.

 

Cloratori per acqua da piscina: il sistema di funzionamento

 

Il primo passaggio per effettuare una disinfezione della piscina è quello di sciogliere un determinato quantitativo di sale nell’acqua della piscina (di solito si tratta di pochi grammi, 5 o 10 per litro): si tratta di un’operazione che è utile fare a inizio stagione, prima di iniziare a utilizzare la piscina. Nel periodo che segue non sarà necessario utilizzare grandi quantità di sale: bisognerà solamente considerare l’acqua persa nelle operazioni di filtraggio e provvedere a integrare il sale mancante.

 

Dopo l’integrazione con il sale entrerà in funzione il cloratore: attraverso gli elettrodi, fra cui passa l’acqua salata della piscina, il cloruro di sodio viene trasformato in ipoclorito di sodio, che funziona da disinfettante in grado di eliminare batteri, funghi, eventuali residui organici e prevenire la formazione delle alghe.

 

Cloratori per acqua da piscina: perché scegliere questo sistema?

 

Ma quali sono i motivi che dovrebbero farci optare per questo sistema di disinfezione della piscina rispetto al classico sistema basato sulle pastiglie di cloro? Intanto sia tratta, come abbiamo visto, di un sistema più naturale: anche l’acqua della nostra piscina, dopo questo tipo di trattamento, risulterà essere leggermente più salata (quindi più simile all’acqua di mare) e quindi sarà più confortevole per i bagnanti.

 

Vi è poi una ragione economica che ci può far preferire i cloratori per acqua da piscina rispetto ad altri sistemi di disinfezione: infatti questo sistema ha un costo iniziale (l’acquisto del cloratore e l’eventuale manutenzione), ma i prodotti (cioè il cloruro di sodio) necessari per il suo funzionamento sono molto più economici rispetto al cloro in pastiglie o granuli normalmente utilizzato. In questo modo anche il costo iniziale viene ammortizzato dopo un breve periodo di utilizzo del cloratore.

 

Inoltre la sensazione dell’acqua disinfettata in questo modo è molto diversa rispetto a quella in cui sono stati utilizzati i normali disinfettanti: non si avverte l’odore di cloro e non ci sono rischi di irritazioni per occhi e mucose (anche nel caso chi utilizza la piscina abbia la pelle molto sensibile). È poi possibile conservare l’acqua per un periodo più lungo, perché il sale funziona come un efficace disinfettante naturale.

 

Se vuoi avere maggiori informazioni sul funzionamento dei cloratori per acqua da piscina e sulla loro installazione, oppure sapere se questo sistema può essere funzionale per la tua piscina, chiedi pure ai nostri esperti: saranno in grado di rispondere in modo professionale a ogni tua domanda e consigliarti la migliore soluzione per le tue esigenze.

 

 

Contattaci
Contattaci per avere un semplice consiglio, un preventivo e/o un sopralluogo gratuito per trovare la migliore soluzione per le tue esigenze! Operiamo in tutta Italia.