Come Scegliere il Cloro per la Piscina: il Formato Più Adatto

Fra le operazioni più importanti per mantenere pulita e in buona efficienza una piscina c’è quella della clorazione: quindi è importante saper scegliere il cloro per piscina più adatto, in modo da ottenere la migliore disinfezione, senza rischiare di eccedere oppure di utilizzare una quantità troppo bassa di cloro (che quindi non garantisce l’eliminazione di tutti i batteri), il più semplice sistema di utilizzo e magari il costo più contenuto.

 

Dobbiamo considerare che il cloro è probabilmente il sistema di disinfezione più utilizzato per le piscine private: piscine più grandi (come quelle legate a impianti sportivi) possono anche utilizzare altri sistemi di disinfezione dell’acqua (come per esempio quelli a raggi UV), ma per le piccole piscine il cloro rimane la scelta più semplice ed efficace. È importante sapere scegliere il cloro per piscina, perché in commercio questo disinfettante è presente sia in forma liquida che in granuli o in pastiglie e la differenza (e quindi la scelta fra queste forme) è data dal tipo di piscina che dobbiamo disinfettare (che sia interna oppure esterna) e dal tipo di disinfezione che vogliamo effettuare.

 

Sicuramente, per un sistema di applicazione semplice e un risultato che sia comunque duraturo nel tempo, il sistema più indicato è quello del cloro in granuli e in pastiglie.

 

Per quel che riguarda la quantità di cloro necessaria per la disinfezione, vanno considerati vari fattori: in primo luogo la cubatura, cioè la quantità dell’acqua contenuta nella nostra piscina, che ci da il primo riferimento su cui basarci per scegliere il cloro per la piscina e determinarne la quantità da utilizzare. Qualsiasi sia il prodotto che scegliamo, dobbiamo infatti sincerarci che sia indicata in modo chiaro la quantità che deve essere utilizzata per litro d’acqua (nel caso non siamo sicuri o la quantità di cloro da utilizzare non sia indicata in modo chiaro, dovremmo rivolgerci al rivenditore, che ci darà tutte le informazioni necessarie).

 

Fra gli altri fattori da valutare c’è “l’inquinamento” dell’acqua stessa nel momento di scegliere il cloro per la piscina: se infatti abbiamo bisogno di una disinfezione più accurata, perché è la prima che eseguiamo prima di mettere in funzione la piscina per la stagione estiva oppure perché c’è stato un maggiore utilizzo della stessa da parte dei bagnanti (come nel pieno della stagione), oppure ancora perché l’acqua è entrata in contatto con agenti potenzialmente infetti come virus e batteri, dovremmo scegliere il cloro in granuli per ottenere un migliore risultato.

 

La particolarità del crono granulare è che non va sciolto direttamente nella piscina: prima infatti bisogna aggiungerlo a una determinata dose di acqua, attendere che sia completamente disciolto e solo a questo punto aggiungere l’acqua trattata a quella contenuta nella piscina. Si tratta di un tipo di cloro che ha un’azione più veloce ed efficace, ma anche una concentrazione maggiore: per cui il suo utilizzo (che è anche più complicato, rispetto ad altri tipi di cloro) va riservato soltanto alle occasioni in cui sia necessaria una disinfezione più accurata.

 

Per scegliere il cloro per la piscina per effettuare la pulizia quotidiana, possiamo invece orientarci sul cloro in pastiglie. Si tratta di un sistema di disinfezione molto semplice da utilizzare: normalmente si inseriscono le pastiglie di disinfettante in un apposito porta pastiglie che viene poi inserito nella piscina, per garantire un graduale e costante rilascio del cloro. Ovviamente anche in questo caso le dosi sono indicate sul contenitore.

 

Bisogna ovviamente controllare a intervalli regolari che il contenitore abbia ancora delle pastiglie al suo interno: infatti, se si sospende troppo a lungo la disinfezione con il cloro, c’è il rischio che l’acqua della piscina diventi torbida, che si diffondano le alghe e che aumenti la carica batterica dell’acqua stessa. Questo sistema è il più semplice e il più indicato per le piscine fuori terra e per quelle interrate di piccole dimensioni. I kit per misurare il livello del cloro nell’acqua sono gli strumenti più utili per effettuare questi controlli.

 

 Abbiamo visto come scegliere il cloro per piscina più adatto, per garantirci sempre un’acqua limpida e priva di impurità pericolose per la salute umana: se vuoi avere maggiori informazioni sui sistemi di disinfezione per acqua delle piscine, contatta i nostri esperti, che sapranno illustrarti le opzioni disponibili.

Contattaci
Contattaci per avere un semplice consiglio, un preventivo e/o un sopralluogo gratuito per trovare la migliore soluzione per le tue esigenze! Operiamo in tutta Italia.